Tu sei qui: Home News Carnevale di Vaiano, video per raccontare la sua lunga storia

Carnevale di Vaiano, video per raccontare la sua lunga storia

Bosi e Bellini: “Costretti all’isolamento diamo più valore alla festa di comunità”. Progetto realizzato dalla Fondazione CDSE con l’Associazione Carnevale. Nel 2022 c’è il quarantesimo: sono previste una mostra e una super sfilata

Carnevale a Vaiano 1982

Vaiano non rinuncia al suo Carnevale, grande festa di comunità sempre straordinariamente partecipata, e lancia una iniziativa speciale online, promossa dal Comune e dalla Fondazione CDSE.  Il lungo racconto del Carnevale di Vaiano – che nel 2022 celebrerà i suoi quarant’anni di storia – è infatti diventato un video che verrà diffuso da domenica sui canali social della Fondazione CDSE e del Comune di Vaiano. L’iniziativa naturalmente è stata realizzata in stretta collaborazione con l’Associazione Carnevale di Vaiano.

“È un modo positivo per condividere il valore della festa   la cultura di comunità in un momento in cui siamo tutti costretti all’isolamento - sottolinea il sindaco Primo Bosi insieme a Giulio Bellini, presidente della Fondazione CDSE - attraverso testimonianze e singolari immagini d’epoca vengono ricostruite le radici storiche e sociali di un’esperienza molto sentita”. E in vista della celebrazione del quarantesimo il Comune annuncia il progetto di una grande mostra fotografica curata dal CDSE. “Sarà una iniziativa di memoria partecipata, per questo chiediamo a tutti coloro che hanno preso parte al Carnevale in questi anni di mettere a disposizione foto e documenti”, afferma il sindaco.

“Per realizzare il video abbiamo recuperato tutte le immagini e articoli di giornale dell’archivio dell’Associazione Carnevale, abbiamo intervistato molte persone e raccolto testimonianze sulle prime sfilate, sulla scelta dei protagonisti dei carri, sulla tecnica di costruzione e sull'evoluzione della manifestazione negli anni”, spiegano Alessia Cecconi e Luisa Ciardi della Fondazione CDSE.

È la prima volta dal 1982 che le sfilate si fermano- – afferma Stefano Borri, presidente dell’Associazione Carnevale - Un' iniziativa del genere che fa conoscere ai più le origini del carnevale e della nostra associazione è un augurio e una spinta per potersi ritrovare il prossimo anno e poter festeggiare insieme il quarantesimo anniversario con una grande mostra e una grande sfilata”.

Alle origini del Carnevale di Vaiano è il titolo del video che presenta una comunità che fa festa con imponenti carri allegorici, trainati da buoi, appena finita la Seconda Guerra mondiale. C’è una grande partecipazione, sono gli anni - dopo la dittatura e la guerra - in cui si manifesta un grande desiderio partecipazione alla vita sociale.

Il racconto prende avvio addirittura con le sfilate dei carri delle Feste dell'Uva degli anni Trenta e del Carnevale degli anni QuarantaSi giunge poi al 1982, quando nasce il primo Carnevale dei Ragazzi da un’idea del Consiglio della Casa del popolo. È negli anni Ottanta e Novanta che la tradizione si sviluppa: i carri sono sempre più belli, le maschere sono sempre più originali e i partecipanti sempre più numerosi.

Il video recupera anche l’originale canzone Carnevale a Vaiano, composta negli anni Quaranta da due personaggi molto conosciuti, Zanzara (Bruno Fioravanti) e Guazzina (Bruno Bruni,) di cui nel tempo si era persa la registrazione. “Abbiamo ritrovato lo spartito e il testo originali e abbiamo pensato di fare un regalo alla comunità riarrangiando e registrando una versione suonata e cantata da Franco Fioravanti, figlio di Zanzara, Sergio e Daniele Pol e Ugo Galasso”, annunciano Alessia Cecconi e Luisa Ciardi. 

Azioni sul documento