Tu sei qui: Home News Farmacia Cooperativa, screening per la popolazione scolastica

Farmacia Cooperativa, screening per la popolazione scolastica

Con il supporto del Comune tamponi anche per familiari non conviventi. Bosi: “Iniziativa fondamentale per fronteggiare la diffusione del virus”. Test rapidi a prezzi calmierati per chi non ha diritto al tampone gratuito

Il dottor Bicchi e il sindaco Bosi

Al via da oggi pomeriggio la campagna di screening della popolazione scolastica - attraverso tamponi rapidi gratuiti - attivata dalla Farmacia Cooperativa di Vaiano, in collaborazione con il Comune, sulla base dell’accordo stretto tra la Regione Toscana e Federfarma. 

La campagna prevede anche l’esecuzione di tamponi rapidi a prezzo calmierato (22 euro l’antigenico e 20 il sierologico) per tutti i cittadini che non hanno diritto al test gratuito. I tamponi vengono effettuati su prenotazione, dal lunedì al venerdì, telefonando al numero 0574 989166. 

Questa mattina era già stata allestita una grande tenda in prossimità della farmacia per eseguire i test. “Si tratta di una iniziativa fondamentale per monitorare e fronteggiare la diffusione del virus, coinvolge bambini e ragazzi ma anche le loro famiglie, e garantisce quindi un’azione di controllo anche in vista dell’auspicata riapertura delle scuole”; sottolinea il sindaco Primo Bosi che qualche giorno fa ha proposto alla Società della Salute la creazione di un hub vaccinale- che potrebbe essere utilizzato anche per gli screening con i tamponi -  negli spazi della palestra adiacenti il palazzetto dello sport. 

Ecco come funziona il sistema di screening che è rivolto esclusivamente a soggetti asintomatici. “È previsto un tampone rapido gratuito al mese per scolari e studenti fino a diciotto anni ma anche per i maggiorenni che frequentano la scuola secondaria superiore, i loro genitori e nonni anche se non conviventi, tutti i familiari conviventi “, spiega il dottor Ivano Bicchi, direttore della Farmacia Cooperativa di Vaiano. A queste categorie l’accordo aggiunge gli studenti universitari anche se sono iscritti fuori dalla Toscana, studenti inseriti nei percorsi di Istruzione e Formazione professionale (IeFP), il personale scolastico delle scuole di ogni ordine e grado e dei servizi educativi 0-3 anni e personale degli enti di formazione professionale dei percorsi IeFP. 

 

Azioni sul documento