Tu sei qui: Home News Tutto Chiaro di Rai 1 stamani in diretta dal Molino Bardazzi

Tutto Chiaro di Rai 1 stamani in diretta dal Molino Bardazzi

Il racconto del Gran Prato e la cultura valbisentina dei tortelli

La squadra protagonista della diretta da Vaiano

La bella storia centenaria del Molino Bardazzi, la filiera corta del Gran Prato e la cultura gastronomica delle donne della Val di Bisenzio sono state protagoniste stamani a Vaiano della diretta con Tutto Chiaro, il contenitore estivo della mattinata di Rai Uno, condotto da Monica Marangoni.

Ad accogliere l’inviato della trasmissione, Umberto Salamone, c’era - con Marco Bardazzi, il sindaco Primo Bosi e l’assessore Beatrice Boni - un’abilissima squadra di donne del Circolo La Spola d’oro e del Club del Fornello, che hanno raccontato con molta perizia al pubblico italiano i segreti della pasta fatta in casa: tortelli di patate, tortellini, ravioli, e poi pappardelle e straccetti.  Meritano assolutamente una citazione tutte: Francesca Domenichini, Rosetta Ciampi, Stefania Storai, Marzia Galleni, Daniela Boretti e Susanna Baldi. Ad aprire il collegamento una breve intervista a Marco Bardazzi che ha parlato della filiera corta del Gran Prato che accompagna dalla terra alla tavola il grano prodotto dagli agricoltori dell’area pratese.

Soddisfatto il sindaco di questa finestra sul territorio. “E’ stata una bella occasione per presentare alcune esperienze di vera eccellenza- sottolinea Bosi – con Marco Bardazzi ci stiamo preparando a festeggiare il prossimo 21 settembre il centenario del suo molino mentre la tradizione della pasta fatta in casa e dei tortelli in particolare è presidiata da donne e associazioni a cui va tutta la nostra riconoscenza”.

Ad accompagnare la mattinata anche la giornalista enogastronomica Marzia Morganti, che non dimentica mai le sue radici valbisentine, e costituisce un ponte formidabile del nostro territorio con stampa e tv nazionali. “Parlare della Val di Bisenzio è sempre un piacere, abbiamo una cultura del saper fare che va conservata e raccontata”, mette in evidenza Marzia Morganti.

Azioni sul documento