Vaiano aiuta l'Ucraina

L'amministrazione comunale di Vaiano vuole dare un concreto aiuto alla popolazione Ucraina, a quella che lavora e vive sul nostro territorio, a quella che in questo momento è ospitata nella case dei vaianesi. Per questo motivo è stato attiavato uno specifico indirizzo di posta elettronica emergenzaucraina@comune.vaiano.po.it.

L'indirizzo attivato per l'emergenza ucraina NON E' STATO creato per dare informazioni ma per fornire ai cittadini ed alle imprese vaianesi un canale privilegiato per supportare concretamente la popolazione ucraina.

Per chi già ha accolto ospiti nella propria abitazione ed ha bisogno di indicazioni può consultare la sezione "Voglio informazioni e indicazioni su come gestire ospiti ucraini".

ASSOCIAZIONE AIUTI DALLA VALLATA

Via del Subbio, 16, 59021 Vaiano Po

Cell. 3286488750

aiutidallavallata@gmail.com

Grazie alla solidarietà ed all'aiuto di molte persone abbiamo già raccolto beni da inviare in Ucraiana, quello che ci serve adesso è avere volontari che ci supportino nelle tante cose da fare.

Chiama o scrivi senza problemi e dedicaci un pò del tuo tempo.

ASSOCIAZIONE T'ACCOMPAGNOIO

Via Braga, 197, 59021 Vaiano - Po Cell. 333 5399969

taccompagnoiovaiano@gmail.com

Siamo impegnati a garantire trasporti e servizi di accompagnamento per tutti i soggetti deboli del territorio; se vuoi darci una mano chiama o scrivi e dacci la tua disponibilità.


La Prefettura di Prato è l'ente territoriale preposto a gestire l'mergenza Ucraina, ed ha realizzato una pagina informativa sul proprio sito dove trovare indicazioni, circolari e materiale informativo anche in lingua ucraina.

La pagina è consultabile cliccando QUI

Se non siete proprio a vostro agio a consultare pagine in internet è possibie parlare con un operatore al segunte numero:

Emergenza Ucraina 0574/430208 - 209 - 218

Le informazioni di carattere regionale predisposte dalla Regione Toscana sono pubblicate in QUESTA pagina

Altre informazioni di caratere nazionale per l'accoglienza di profugi sono invece pubblicate sull'apposita pagina del Governo Italiano consultabile QUI in ucraino e inglese.

INFORMAZIONI PER CITTADINI CHE ARRIVANO IN ITALIA DALL’UCRAINA CHE INTENDONO SVOLGERE ATTIVITA’ LAVORATIVA

L’attività lavorativa sia in forma subordinata, anche stagionale, che autonoma è consentita ai cittadini ucraini che presentano domanda di rilascio del permesso di soggiorno per protezione temporanea alla Questura oppure sono in possesso del permesso di soggiorno per protezione temporanea rilasciato dalla Questura.

La Questura rilascia un permesso di soggiorno per protezione temporanea di durata annuale, rinnovabile di sei mesi in sei mesi (DPCM 28 marzo 2022).

Il titolare del permesso di soggiorno per protezione temporanea può presentare, in qualsiasi momento, domanda di protezione internazionale. Ai fini dell’iscrizione al Centro per l’Impiego è sufficiente la ricevuta di avvenuta presentazione alla Questura della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno ed il possesso di codice fiscale (anche provvisorio rilasciato dalla Questura).

INFORMAZIONI PER AZIENDE CHE VOGLIONO ASSUMERE LAVORATORI PROVENIENTI DALL’UCRAINA

Il datore di lavoro che intende assumere un lavoratore ucraino deve verificare che sia in possesso di permesso di soggiorno per protezione temporanea rilasciato dalla Questura o ricevuta di avvenuta presentazione alla Questura della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno e deve inviare al Centro per l’Impiego la Comunicazione Obbligatoria di assunzione (Modulo Unilav) entro le ore 24.00 del giorno precedente quello dell’instaurazione del rapporto di lavoro.

Con l’invio di tale comunicazione, da effettuarsi esclusivamente per via telematica, si assolvono contemporaneamente tutti gli obblighi di comunicazione: all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS), all’Istituto Nazionale per le Assicurazioni e Infortuni sul Lavoro (INAIL) e alle altre forme previdenziali sostitutive o esclusive.

In caso di lavoratori extra U. E.

Non è più prevista la Comunicazione allo Sportello Unico presso l’Ufficio Territoriale del Governo (Prefettura).

Nel caso di assunzione di un lavoratore domestico, la comunicazione obbligatoria

deve essere inoltrata all’INPS attraverso i seguenti canali:

•WEB – servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino sul portale dell’Istituto attraverso le proprie credenziali;

• Contact Center Multicanale – numero 803164 (gratuito da rete fissa) oppure numero 06164164 da rete mobile (a pagamento, secondo la tariffa prevista dal proprio gestore telefonico);

• Intermediari dell’Istituto – attraverso i servizi telematici offerti agli stessi (consulenti lavoro e professionisti abilitati, patronati, ecc.).


I Centri per l’Impiego rimangono a disposizione dei datori di lavoro e dei cittadini ucraini per i servizi di: accoglienza, iscrizioni allo stato di disoccupazione – dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro, accompagnamento alla ricerca di opportunità di lavoro, orientamento sull’offerta formativa e sui corsi di lingua italiana organizzati nel territorio, servizio EURES per la ricerca di lavoro in altri paesi U. E., consulenza sulle procedure per l’assunzione, informazioni relative agli incentivi legati alle assunzioni.

Presso i Centri per l’Impiego è attivo il servizio di mediazione linguistico culturale.

Eventi

Progetti in corso