Salta al contenuto

Dolce Stil Buono, ha vinto l’eccellenza e la solidarietà

Oltre mille persone in 2 giorni, 4 mila euro per la Caritas

Data:

15-11-2021

Il presidente della Regione Toscana Giani con Bosi, Boni e gli studenti dell'Istituto Datini
Il presidente della Regione Toscana Giani con Bosi, Boni e gli studenti dell'Istituto Datini

Ha vinto l’eccellenza del saper fare e la solidarietà. Il bilancio di Dolce Stil Buono - la manifestazione promossa dal Comune di Vaiano e da Confartigianato Imprese Prato per raccontare l’arte dei maestri pasticcieri pratesi e per rendere omaggio all’anniversario dantesco - è quello di un successo.

Soddisfatti il sindaco Primo Bosi e l’assessore allo Sviluppo economico Beatrice Boni. Oltre mille persone, sfidando anche la pioggia, hanno partecipato alla due giorni che si è tenuta alla Villa del Mulinaccio tra degustazioni, show cooking e laboratori per bambini. Sono stati raccolti più di quattromila euro interamente devoluti alla Caritas di Vaiano per il Progetto sostegno alle famiglie.

“È stata un’iniziativa a cui tanti hanno lavorato con passione a partire dai pasticceri che sono stati davvero generosi, ringraziamo davvero tutti – sottolineano Bosi e Boni – la manifestazione è riuscita al meglio e merita di essere ripetuta. Una eccellenza come quella della biscotteria e della pasticceria che, tra tradizione e innovazione, rende il nostro territorio davvero unico deve avere un suo evento speciale ogni anno”.

Ieri mattina anche il presidente della Regione Eugenio Giani ha fatto tappa alla villa del Mulinaccio mostrando grande apprezzamento per l’iniziativa e l’interesse della Regione alle prossime edizioni.

Tanta la soddisfazione dei pasticceri, e delle pasticcere, che non si sono certo risparmiati nel raccontare il loro lavoro appassionante e non certo semplice. “Siamo stati contenti di esserci ritrovati insieme dopo tanto tempo, ci fa un grande piacere presentare i nostri prodotti, spiegare come vengono creati e realizzati. La pandemia ci ha messo a dura prova ma questa iniziativa è il segnale di una rinascita possibile”, è stato il loro commento condiviso alla due giorni.

A credere al progetto è stato prima di tutti Massimo Peruzzi, presidente della sezione pasticceria di Confartigianato imprese, che ieri insieme a Giancarlo Bettazzi di F&G è stato protagonista di un esilarante show cooking nel corso del quale è stato preparato il panforte Stilbuono. Seguitissimi gli show cooking dei maestri Paolo Sacchetti e Luca Mannori, di grande interesse le ricette di Massimo Ciolini che ha presentato i Biscotti di Beatrice, di Alessio Guastini con il Dessert dei Conti Bardi e di Riccardo Rinaldi del Victory con il Vita nova cheese cake.

Assolutamente creative le signore della pasticceria pratese. Tiziana Falorni del Forno Steno ha presentato il suo biscotto Inferno, Ilaria Bensi della pasticceria Machiavelli ha preparato l’elegantissima torta a più piani A riveder le stelle, Isabella Bartoli del Bar Italia di Vernio ha presentato un originale crostino con gelato all’olio di oliva del Frantoio di Sofignano. Instancabile Chiara Salimbeni della pasticceria Betti che per l’intera giornata di domenica ha sapientemente animato i laboratori di pasticceria a cui hanno partecipato decine di bambini felicissimi di mettere le mani in pasta.

Molto seguito anche il contest Dante pop - con la giuria dei maestri pasticceri - a cui hanno partecipato tre gruppi di studenti della sezione alberghiera del Datini.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

15-11-2021 15:11

Questa pagina ti è stata utile?