Salta al contenuto

Dolce Stil Buono, il taglio del nastro che guarda alla rinascita

L’iniziativa prosegue domani (10-18.30) con degustazioni, show cooking, laboratori per bambini e mercato delle bontà

Data:

13-11-2021

Il taglio del nastro
Il taglio del nastro

Un taglio del nastro che guarda al futuro, alla rinascita dopo i giorni bui della pandemia, alla gioia di ritrovarsi nella normalità. Ha prima di tutto questo importante significato la cerimonia che ha aperto nel pomeriggio di oggi alla Villa del Mulinaccio Dolce Stil Buono, la manifestazione promossa dal Comune di Vaiano e da Confartigianato Imprese Prato per raccontare le meraviglie dell’arte dei maestri pasticcieri pratesi e per rendere omaggio in modo originalissimo all’anniversario dantesco, visto che l’Alighieri nell’inverno 1285 proprio dalla Val di Bisenzio sarebbe transitato.

In primo piano i pasticcieri, che hanno aderito con entusiasmo al progetto, con loro il sindaco di Vaiano Primo Bosi, l’assessore Beatrice Boni che ha lanciato l’iniziativa, Massimo Peruzzi e Francesca Grillo per Confartigianato imprese.

La rassegna delle specialità dolciarie e delle eccellenze pratesi prosegue anche domani, domenica 14 novembre, dalle 10 alle 18.30. L’iniziativa dà valore anche alla solidarietà: il biglietto d’ingresso di 5 euro viene interamente devoluto alla Caritas di Vaiano.

I maestri pasticcieri per tutta la giornata nello spazio Tutti in Paradiso espongono e offrono in degustazione le loro specialità. Sono presenti i protagonisti del distretto dei biscotti e della pasticceria pratese, il cui valore è riconosciuto a livello nazionale: Biscottificio Steno, e poi le pasticcerie Betti, Ciolini, F&G, Guastini, Machiavelli, Luca Mannori, Nuovo Mondo, Peruzzi, Victory, Pasticceria Bar Italia. Collaborano gli studenti dell’indirizzo alberghiero dell’Istituto Dantini che oggi sono stati anche protagonisti di un singolare contest di pasticceria dal titolo Dante pop.

Nelle cantine della villa c’è Divini calici e prelibatezze, mostra mercato dei prodotti tipici pratesi, dei liquori storici del territorio, dei vermouth e dei vini dove sono presenti aTipico, Numquam e le cantine Marchesi Pancrazi.

Il Poema della Dolcezza è il programma degli show cooking che nella mattinata, alle 10, vede all’opera Tiziana Falorni del Forno Steno con i Biscotti Inferno e - a seguire - i pasticcieri del Machiavelli con la torta A riveder le stelle. Alle 15.30 c’è Massimo Peruzzi che presenta il Panforte Stilbuono, segue Massimo Ciolini con i Biscotti di Beatrice e poi Alessio Guastini con il Dessert dei Conti Bardi.

Nel programma ci sono anche Libri da gustare, mostra di antichi volumi di gastronomia della collezione del bibliofilo Marco Gramigni e la mostra delle foto della Val di Bisenzio di Riccardo Cocchi.

Per scoprire l’antica Villa del Mulinaccio vengono organizzate speciali visite guidate alle 10.30, 11.45, 15.30 e 16.45. Tutte le informazioni su www.comune.vaiano.po.it. Per l’accesso è obbligatoria la presentazione del Green Pass.

Intanto si registra il tutto esaurito alla cena, da girone dei golosi, organizzata dalla condotta Slow food di Prato per stasera. Protagonisti, con le eccellenze agroalimentari del territorio, i produttori e i ristoratori locali: in evidenza i tortelli con castagne e pancetta del ristorante La Castagna di Migliana, il prosciutto del Poggiolino di Montemurlo, la mortadella di Prato dei fratelli Conti, la capocchia del Salumificio Trono, la ricotta della Calvana del Caseificio Sale, il pomodoro borsa di montone delle Aziende Ronzio e di Selvapiana, l’olio del frantoio di Vallata e, naturalmente, il pane Gran Prato.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?