Salta al contenuto
Tanti eventi alla Badia di Vaiano

La Badia di Vaiano torna a fare da cornice a numerosi appuntamenti che animeranno il comune della Valbisenzio in occasione delle manifestazioni per il Trentennale del Museo della Badia. «Ancora una volta il Museo della Badia è al centro della vita culturale del Comune di Vaiano – commenta il sindaco Primo Bosi -. Una realtà importante per la storia del nostro territorio che negli anni è diventata sempre più protagonista, grazie anche alle tante iniziative organizzate in sinergia con l’Associazione Nazionale Case della Memoria».

«Il 2023 è un anno importante - spiegano Adriano Rigoli, presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria e coordinatore del Museo della Badia di Vaiano e Marco Capaccioli, vicepresidente dell’Associazione -: ricorre il trentennale dell'inaugurazione del Museo della Badia, celebrate con una serie di manifestazioni dedicate alla memoria di Francesca Balice e Francesco Saverio Rigoli che furono tra i fondatori del museo trenta anni fa e che lo hanno sempre sostenuto e difeso. Il Museo è anche Casa della Memoria dello scrittore Agnolo Firenzuola: la ricorrenza ha quindi una doppia valenza se si pensa che proprio da qui che è partita l’idea di dare vita alla nostra associazione che, nata nel 2005, raccoglie oggi circa 100 case museo in tutta Italia».

Si partirà sabato 13 maggio con l’apertura straordinaria serale (dalle 16 alle 20) in occasione della Notte Europea dei Musei: sarà così possibile visitare oltre il consueto orario di apertura, il chiostro rinascimentale, il cucinone dei monaci, l'antica gualchiera e gli scavi archeologici presenti all’interno del complesso.

Sabato 20 maggio (ore 17:30) la Sala della Gualchiera ospiterà quindi il concerto dell'ensemble Le Fisarmoniche del Conservatorio di Firenze, quartetto di fisarmoniche costituito nel 1994 da Ivano Battiston, docente di fisarmonica. Peter Kiss, Anna Bodnar, Irene Squizzato, Giuseppe De Nitto si esibiranno su musiche di Hermann, Battiston, Bedetti, Bach, Fugazza e Piazzolla. Infine, domenica 21 maggio il Museo sarà aperto per una duplice ricorrenza: la XIII Giornata Nazionale ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane) e la Giornata Internazionale dei Musei di Icom (ore 10-12 e 16-19).

Domenica 28 maggio appuntamento con “Badia in Fiore. Aria di Primavera a Vaiano”, con la mostra mercato di fiori e piante e gli stand di cibo di strada a cura delle associazioni di volontariato. Per l’occasione piazza Galilei e, nel pomeriggio anche via Braga, saranno chiuse al traffico dalle 9 alle 21. Nel pomeriggio i negozi del Centro Commerciale Naturale Vaiano rimarranno aperti e sarà prevista animazione per i più piccini ed esibizioni sportive.

Alle ore 16:30, al Museo della Badia di Vaiano – Casa Agnolo Firenzuola sarà inaugurata la mostra “Toscana Medicea – Ville e palazzi della grande famiglia negli acquerelli di Massimo Tosi”, allestita nel cucinone dei Monaci e nell’antica Sala della Gualchiera fino al prossimo 16 luglio. Saranno esposti anche pregiati tessuti antichi donati da Anna Neri, antiquaria fiorentina di origine vaianese che già negli anni passati ha donato al Museo della Badia un ritratto seicentesco del Papa Clemente IX, letterato di origine della famiglia pistoiese dei Rospigliosi. Dopo i saluti istituzionali, l’intervento di Francesca Allegri su “Le donne di Casa Medici nel Rinascimento” e un intermezzo musicale a cura dell'Associazione Do.Me.A. di Bagno a Ripoli con la soprano Silvia Materassi accompagnata da Gaia Palesati al pianoforte su musiche di Puccini, Schubert e Mascagni.

Ultimo aggiornamento

17-05-2023 13:05

Questa pagina ti è stata utile?