Salta al contenuto

Screening, nella prima giornata sono stati eseguiti 370 tamponi

Nuovo appello di Bosi: ‘Ancora una giornata per eseguire il test’. Domani attività didattica a distanza per elementari e medie inferiori

Data:

28-11-2021

Screening, nella prima giornata sono stati eseguiti 370 tamponi

L’appello lanciato dal Comune di Vaiano è stato raccolto. Il primo giorno di screening della popolazione scolastica ha registrato - alle 17 di oggi a un’ora dalla chiusura del punto prelievi - ben 370 tamponi rapidi eseguiti con un solo test positivo da verificare adesso con il tampone molecolare. Nonostante il freddo e la pioggia sin dalla prima mattinata di oggi, con un afflusso regolare, decine e decine di genitori hanno accompagnato i loro figli che frequentano le scuole elementari e le medie inferiori nello spazio appositamente attrezzato dalla Pubblica Assistenza per l’esecuzione del test antigenico rapido. Clima sereno nonostante la delicatezza del momento, a tutti la protezione civile comunale ha donato un set di mascherine.

“Oggi tutti hanno dimostrato un grande senso di responsabilità, a partire dai più piccoli e non posso che ringraziare - commenta il sindaco Primo Bosi - Rivolgo un appello a chi non è venuto, per scelta o perché impossibilitato, a utilizzare la giornata di lunedì: il punto tamponi resterà aperto fino alle diciotto: sottoporsi al test è un gesto di amore per sé e per gli altri”.

La decisione di procedere con lo screening di massa è stata condivisa dal sindaco con la dirigente dell’Istituto Bartolini, Alessandra Salvati, e con i rappresentanti dei genitori. La Asl Toscana centro ha subito sostenuto l’iniziativa. La popolazione scolastica di Vaiano - da 0 a 13 anni - conta oltre 950 alunni (circa 170 di questi però sono in questo momento in quarantena e quindi non partecipano allo screening).

La comunità vaianese si è mobilitata. Ad accompagnare i propri figli per eseguire i tamponi anche l’assessore alla Scuola, Fabiana Fioravanti, e il capogruppo di opposizione della lista Vaianesi, Gualberto Seri. La parte organizzativa è stata seguita dal vicesindaco Marco Marchi mentre la Pubblica Assistenza, coordinata dal presidente Claudio Vaiani, ha messo a disposizione venti volontari che si alternano tra oggi e domani e tre infermieri che con pazienza e grande capacità eseguono i tamponi.

Domani (lunedì 29), per consentire a tutti di sottoporsi ai tamponi rapidi, sarà attivata la didattica a distanza mentre resta sospesa quella in presenza nelle scuole materne, elementari e medie inferiori. Oggi sono rimasti chiusi parchi e giardini e sono state sospese tutte le attività sportive, culturali e ricreative che coinvolgevano i bambini e ragazzi fino ai 13 anni.

Lo screening prosegue oggi, dalle 8 alle 18, presso il punto tamponi della Pubblica Assistenza di via Braga. Possono presentarsi i ragazzi delle elementari e medie che ieri non hanno partecipato. Oggi l’attività è dedicata in particolare ai bambini delle materne e dei nidi sulla base della fascia d’età: età 0-1 dalle 8 alle 9.30, età 1-2 dalle 9.30 alle 10.30, età 2-3 dalle 9,.30 alle 10,30, età 3-4 dalle 10.30 alle 13.00, età 4-5 dalle 13 alle 14.30 età 5-6 dalle 14,30 alle 16.

Ricordiamo che i genitori potranno parcheggiare negli appositi spazi della piazza del Comune. Le operazioni sono supportate dai volontari della Pubblica assistenza, dell’Associazione nazionale Carabinieri in congedo e dal Gruppo Comunale di Protezione civile.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?