Salta al contenuto

Sostegno al reddito per difficoltà da lavoro, assegnati 52 mila euro

Contributi del Comune per 57 persone, la graduatoria è on line. Bellini: “Bando efficace, siamo riusciti a intercettare le difficoltà”

Data:

02-02-2022

L'assessore Bellini con il consigliere comunale Scatizzi
L'assessore Bellini con il consigliere comunale Scatizzi

Il Comune di Vaiano ha assegnato 52 mila 800 euro a 57 persone che nel corso del 2020, a causa della pandemia, sono state costrette a ridurre le ore di lavoro e sono finite in cassa integrazione o, addirittura, hanno perso l’impiego. La graduatoria di assegnazione dei contributi è consultabile on line nella sezione trasparenza-albo pretorio del sito del Comune. L’elenco, per motivi di riservatezza, fa riferimento al numero di protocollo della domanda presentata.

“Il bando innovativo messo a punto dall’amministrazione comunale per il sostegno al reddito di chi si è trovato a disagio a causa delle chiusure provocate dalla pandemia si è rivelato efficace ed è riuscito a intercettare le difficoltà concrete delle persone”, sottolinea l’assessore alle Politiche sociali, Giulio Bellini, che con il consigliere Fabrizio Scatizzi ha definito l’iniziativa nata dalla collaborazione stretta tra consiglio comunale e giunta.

Dunque una misura specifica per i lavoratori dipendenti che si sono trovati maggiormente in difficoltà nel periodo del lockdown totale e in tutto il 2020. Sono state sessanta le domande presentate. Di queste una è stata giudicata inammissibile (chi l’ha presentata non era residente a Vaiano alla data del 1° gennaio 2020, come richiesto dal bando) e due, anche se ammissibili, non avevano diritto all’assegnazione di risorse.

Il contributo a fondo perduto, a sostegno del nucleo familiare, è di mille euro per 46 lavoratori che hanno superato le cinquanta giornate di inattività (in molti, tra i richiedenti, aveva superato di gran lunga le cento giornate perse). Ottocento euro sono andati a cinque richiedenti rimasti inattivi tra le 41 e le 50 giornate. Altri contributi di 600, 400 e 200 euro per gli altri soggetti che avevano presentato domanda. La graduatoria ha tenuto conto del numero delle giornate di lavoro perse, della composizione del nucleo familiare, della presenza di soggetti fragili, dell’eventuale impegno per un mutuo o per l’affitto.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

30-08-2022 17:08

Questa pagina ti è stata utile?