Salta al contenuto

Vaiano, riqualificazione della rete sentieristica della Calvana

La giunta approva un progetto di fattibilità da 112 mila euro. Marchi: “Anche strutture di informazione e sosta con due nuovi tracciati

Data:

20-02-2022

Vaiano, riqualificazione della rete sentieristica della Calvana

Via libera della giunta comunale di Vaiano al piano di interventi di riqualificazione e potenziamento della rete sentieristica nel versante occidentale della Calvana.  Il vicesindaco Marco Marchi, con delega alla Cura del territorio, ha presentato il progetto di fattibilità dell’intervento che viene candidato all’utilizzo delle risorse del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Toscana, nell’ambito della misura per il sostegno agli investimenti destinati ad accrescere la resilienza dei sistemi agroforestali.

L’investimento previsto ammonta a circa 112 mila euro. “La rete sentieristica - sottolinea Marchi - rappresenta uno dei capisaldi su cui puntare per la promozione del territorio. Il nostro obiettivo, in questo caso, è potenziarne la fruibilità e arricchire l’offerta con due nuovi tracciati”.

Il progetto prevede la sistemazione e l’adeguamento della rete sentieristica con lavori di taglio e potatura della vegetazione, sistemazione del piano di calpestio dei sentieri e allargamento fino 80-100 centimetri, regimazione delle acque. A questi interventi si aggiunge l’installazione della cartellistica in legno, l’apposizione di segnavia e la realizzazione di sette bacheche informative che verranno posizionate alle Fornaci di Sofignano, in piazza del Comune a Vaiano, alla Briglia, a Savignano, a Fabio, a Faltugnano e al centro civico di Gamberame.

Con il progetto la rete sentieristica vaianese della Calvana si arricchisce di due nuovi tracciati che, seppur esistenti, non sono segnati dal Caì e che consentiranno di collegare il Capanno delle Valli, dove verrà realizzato un bivacco, al sentiero di crinale e al sentiero che scende al passo della Croce (Cai 46).

Nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale il Comune di Vaiano ha già presentato due progetti sulla sentieristica sul versante opposto della valle. Sono stati entrambi finanziati e questo progetto, viene a completare il programma di riqualificazione della rete escursionistica sul territorio comunale.

Una fitta rete di sentieri e treggiaie (percorsi per carri) - sin dall’antichità - collegava l’area di crinale, che ospitava i pascoli di maggior valore, ai borghi di mezza costa. Proprio quest’antica trama viaria è alla base dell’attuale rete escursionistica, che annovera, sul solo versante vaianese, una ventina di chilometri di sentieri tracciati lungo le direttrici più importanti, quella di crinale e quelle che si originano dal borgo di Sofignano, il centro più importate del versante bisentino della Calvana.

Negli anni recenti - lo ricordiamo - la valenza escursionistica dell’area è stata arricchita dalla Via della Lana e della Seta, tracciato di 130 km che collega, attraverso la sentieristica esistente, Bologna con Prato in sei tappe di un’intera giornata e che sta dimostrando, visto il flusso di escursionisti che si è in breve tempo costituito, le grandi potenzialità di quest’area nell’ambito del turismo lento.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

20-02-2022 09:02

Questa pagina ti è stata utile?