Salta al contenuto

Occupazione Temporanea

Il canone unico di occupazione di spazi e aree pubbliche viene applicato quando si occupano spazi ed aree pubbliche o private gravate da servitù di pubblico passaggio a vantaggio di singoli soggetti.

Le occupazioni di spazio pubblico possono essere permanenti o temporanee:

- si considerano temporanee le occupazioni di durata inferiore all'anno.

Chiunque intenda occupare spazi ed aree pubbliche o private gravate da servitù di pubblico passaggio deve inoltrare richiesta scritta in bollo all'Amministrazione Comunale ALMENO DIECI GIORNI PRIMA DALLA DATA DI INIZIO DELL'OCCUPAZIONE.

A chi si rivolge

Il canone è dovuto dal titolare dell'atto di concessione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico nell'ambito del rispettivo territorio.

Costi e vincoli

Costi

La tariffa standard giornaliera in base alla quale si applica il canone è quella indicata nell'art.1, della legge n. 190 del 2019 secondo i seguenti elementi:

  • la classificazione delle strade;
  • l'entità dell'occupazione espressa in metri quadrati o in metri lineari con arrotondamento delle frazioni all'unità superiore;
  • la durata dell'occupazione;
  • valore economico dell'area in relazione all'attività svolta dal titolare della concessione o autorizzazione ed alle modalità di occupazione

Le tariffe per l'anno 2022 sono state approvate con deliberazione G.C n.153 del 23/12/2022 e sono visibili alle sezione Documenti del Canone Unico Patrimoniale - Ufficio Entrate - Tariffe CUP 2022

La classificazione delle strade e delle altre aree pubbliche basata su 2 categorie tariffarie costituisce l'allegato "A" del Regolamento per la disciplina del Canone Patrimoniale di occupazione suolo pubblico.

Per le occupazioni temporanee il canone è calcolato moltiplicando la tariffa per il numero dei metri quadrati o dei metri lineari e per il numero dei giorni di occupazione .

Non sono soggette al canone le occupazioni che in relazione alla medesima area di riferimento siano complessivamente inferiori a mezzo metro quadrato o lineare;

Per le occupazioni di spazi soprastanti il suolo pubblico, la superficie assoggettabile al canone è quella corrispondente all'area della proiezione verticale dell'oggetto sul suolo medesimo.

RIDUZIONI E MAGGIORAZIONI DEL CANONE OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO

  • a) E' disposta la riduzione del canone del 90% per la parte di occupazione eccedente i mille metri quadrati ;
  • b) Per le occupazioni nei mercati che si svolgono con cadenza settimanale o giornaliera si applica una riduzione del 30% al canone complessivamente determinato;
  • c) Per le occupazioni realizzate con installazioni dalle attività di somministrazione e vendita di alimenti e bevande, dal mese di aprile al mese di ottobre, la tariffa è ridotta del 50% (modifica Regolamento DCC 16/2022);
  • d) Per le occupazioni temporanee giornaliere che si protraggono per un periodo continuativo fino a 12 ore si applica una riduzione della tariffa del 50%;
  • e) Per le occupazioni temporanee che si protraggono oltre 14 giorni e fino a 30 giorni si applica una riduzione della tariffa del 20%, oltre i 30 giorni una riduzione del 50%;

- Per le occupazioni che, di fatto, si protraggono per un periodo superiore a quello consentito originariamente, ancorchè uguale o superiore all'anno, si applica la tariffa, aumentata del 20%.

Per la verifica delle esenzioni dal canone di occupazione aree pubbliche, consultare il "Regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di occupazione del suolo pubblico e di esposizione pubblicitaria e del canone mercatale"

Cosa serve

Istanza debitamente compilata corredata di:

  1. n.2 Marche da Bollo da € 16,00 (una da apporre sull'istanza, la seconda da apporre sull'autorizzazione ovvero dichiarazione di assolvimento di imposta di bollo;
  2. copia documento di identità del richiedente in corso di validita';
  3. n.1 planimetria/schizzo /rappresentazione grafica dell'area con indicazione delle strutture e attrezzature da collocare nonchè la superficie, comprensive di misure (strada, eventuale numero civico, marciapiede ecc...);
  4. copia attestazione di pagamento Diritti di Segreteria pari ad €30,00, eseguito tramite: "Servizi On-Line - PagoPA Pagamenti Spontanei - DIRITTI SEGRETERIA UFFICIO TECNICO", (Vedi Tariffe Diritti di Segreteria);
  5. copia attestazione di pagamento Canone Unico Patrimoniale, eseguito tramite: "Servizi On-Line - PagoPA Pagamenti Spontanei - CANONE UNICO OCCUPAZIONE TEMPORANEA;

Modulistica

Ulteriori informazioni

N.B. I pagamenti verso questo Ufficio devono essere eseguiti tramite il servizio PagoPA accessibile dalla home page del Comune di Vaiano - Servizi On-Line - PagoPA - Pagamenti Spontanei:https://vaiano.comune-online.it/web/pagamenti/pagamenti-spontanei.La ricevuta di pagamento deve essere presentata contestualmente all'inoltro dell'istanza.

Ultimo aggiornamento

08-09-2022 12:09

Questa pagina ti è stata utile?