Salta al contenuto

Violenza, al via compagna informativa multilingue per le donne

Cartellonistica con i numeri per chiedere aiuto immediato nei parchi di Montemurlo e Vaiano e negli spazi Coop e Conad.

Data:

15-10-2021

Scadenza:

30-11-2021

La presentazione della campagna in Provincia
La presentazione della campagna in Provincia

I Comuni di Montemurlo e Vaiano, insieme al Centro antiviolenza La Nara, a Conad e Coop, promuovono una campagna informativa multilingue rivolta alle donne per contrastare la violenza adottando il progetto Against Violence, proposto dal Coordinamento provinciale Azzurro Donna.

Una iniziativa trasversale, dunque, per dare aiuto immediato a chi è vittima di violenza. Si tratta dell’affissione di una cartellonistica diffusa, in lingua italiana, cinese e araba, dove con un messaggio molto immediato - se sei vittima di violenza chiama - si forniscono i contatti del Numero unico antiviolenza e stalking: 1522, e del Centro antiviolenza La Nara: 0574 34472.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina da Valentina Vespi e Fabiana Fioravanti, assessore alle Pari opportunità dei Comuni di Montemurlo e Vaiano, da Marianna Baldi e Rita Pieri, rispettivamente coordinatrice provinciale e regionale di Azzurro Donna insieme a Francesca Ranaldi del Centro antiviolenza La Nara, Tommaso Signorini di Conad e Alfredo Corsino, presidente della sezione soci Coop Prato.

È intervenuta anche Ilaria Santi, assessore alle Pari opportunità de Comune di Prato, che si è impegnata per il coinvolgimento nel progetto delle realtà della grande distribuzione. “Che ringrazio perché hanno dimostrato grande sensibilità”, ha affermato.

“I Comuni, non da ora, sono in prima linea nel promuovere e sostenere i progetti contro la violenza. Oggi si aggiunge un nuovo tassello a questa strategia– hanno spiegato le assessore Fioravanti e Vespi - diffonderemo la cartellonistica nei parchi pubblici: a Vaiano sono 13 i cartelli apposti in tutte le frazioni, lo stesso a Montemurlo dove i cartelli saranno posizionati anche a Oste e Bagnolo”.

“Fare informazione è fondamentale, specialmente nei luoghi frequentati abitualmente dalle donne – ha sottolineato Francesca Ranaldi - scoprire che c’è qualcuno che ti può aiutare in certi casi può salvare una vita”.

Il progetto Against Violence, dispositivi d’informazione per contrastare la violenza sulle donne, nasce da un’idea di Marianna Baldi, coordinatrice provinciale di Azzurro Donna (Forza Italia), fortemente sostenuto dalla coordinatrice regionale Rita Pieri. “Il progetto è semplice ed efficace – ha spiegato Rita Pieri - attraverso la realizzazione di dispositivi informativi, cartelli, adesivi e quant’altro vuole creare e mettere a disposizione della comunità, con un gesto concreto, uno strumento multilingue e di facile approccio per dare un aiuto immediato alle donne vittime di violenza”. “Quello di oggi è un punto di partenza e non certo di arrivo, questo progetto è un work in progress da diffondere”, ha sottolineato Marianna Baldi.

Conad è pronta ad allargare il progetto anche alle altre province toscane – ha annunciato Tommaso Signorini – intanto i cartelli vengono affissi negli store di via Catani, via Kuliscioff, via Gherardi e via 7 Marzo”.

Coop. Fi – ha spiegato Alfredo Corsino - ha già installato i cartelli informativi all’interno dei servizi igienici dei punti vendita di Prato Pleiadi, Montemurlo, Prato Valentini e Prato Fabbricone, e presso i servizi igienici esterni al punto vendita nell’area del Parco Prato. I nostri supermercati e centri commerciali sono luoghi della quotidianità, abbiamo accolto con tempestività e piacere l'invito a dare spazio ai numeri antiviolenza perché riteniamo che sia fondamentale dare a tutte le donne gli strumenti per essere aiutate”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

15-10-2021 16:10

Questa pagina ti è stata utile?